-->

29/06/12

Un Mese e Nove Giorni fa...


Erano le 4 del mattino ,eravamo ancora in chiacchiere dopo una serata piacevole passata a cena con gli amici più cari, ognuno con la sua birra o chi si stava tracannando il suo personal di Chianti,un momento come tanti altri precedenti poi alle 4.04 tutto inizia a tremare,il lampadario sembrava preso dal ballo di San Vito,noi nessun panico,forse anche grazie all’alcool bevuto,io che mantenevo salda la mia birra e continuavo a ripetere”tranquilli ragazzi,adesso finisce”,il Lord col Chianti”cazzo questa è una gran botta!” lo stesso prende su di corsa per tornare avendo la ragazza e il bimbo piccolo a casa.In tv dicevano “terremoto a Bologna Nord”ma niente di più,andiamo a letto.Al mattino sequela di telefonate fin dall’alba,ok allora è grave.I servizi ci facevano vedere i paesi a noi vicini feriti,quasi distrutti,i monumenti sventrati,le case devastate,i capannoni crollati come se fossero carte da gioco,posti che conosci,dove hai passato tanti momenti,dove hai amici,dove hai mangiato o semplicemente fatto un giro,si inizia il giro di chiamate:quelli dei paesi colpiti che non rispondono,speri stiano bene,quelli dei paesi più vicini spaventati.Le notizie in tv iniziano ad essere più precise:è un disastro,la scossa del pomeriggio ovviamente non aiuta ma nei giorni successivi il morale è “positivo”:ok,è successo,è terrificante,ma ci si tirerà su.Tutti si è preoccupati,smarriti ma non si perde la voglia di reagire,si scherza anche,per esorcizzare.Poi arriva la batosta,le batoste: Martedì 29 Maggio ore 9.00,5.9,mi stavo alzando,panico,prendo il gatto e mi fiondo in giardino come uno zombie,ore 13 e qualcosa ,5.1 subito dopo la sorella,anzi due ma talmente vicine che sembravano un’unica interminabile scossa,ero a pranzo,i balconi sembravano dovessero distruggersi,rimango in giardino,di nuovo, PAURA, TANTA,TANTA PAURA, paura che continua e non ti abbandona,sirene,silenzio,facce bianche con la morte nel cuore.I paesini già colpiti li guardi in tv e sembrano bombardati,scene surreali,persone disperate,già provate e colpite ancora, l’epicentro si è spostato e i comuni devastati aumentano,sembra lo scenario di un brutto film che nessuno vorrebbe mai vivere.Da allora vivi nell’ansia,a volte dormi in auto o in tenda,chi può parte per la casa di vacanza,stai all’aperto in attesa,un’attesa che spera al meglio e pensa al peggio,svuotato di ogni sentimento, consulti l’INGV in maniera compulsiva non sapendo se siano meglio continue scosse perché così si consuma l’energia o poche nella speranza che si stia esaurendo e non si stia ricaricando.Domenica 3Giugno ore 21.20, 5.1 ECCHECCAZZO!Giù in strada,ancora,persone esasperate, adesso basta,non se ne può più,và bene lo sciame sismico,và bene che deve scaricarsi,và bene tutto ma sta diventando troppo,troppe botte forti,troppe segate di gambe quando cerchi di rialzarti e hai ritrovato un minimo di equilibrio. Voglio credere ai sismologi, a chi dice che le scosse inizieranno ad essere meno violente,a chi dice che arrivando alla parte colpita nel’96 si stabilizzerà e non a tutte quelle cazzo di visioni apocalittiche che girano,voglio anche credere che un evento naturale come il terremoto ha una sua logica di azione e che il peggio sia passato nonstante la spada di Damocle del famoso terzo segmento che è ancora intatto e rischia di rompersi.Intanto continuiamo a vivere in bilico tra la speranza e la paura,sobbalzando ad ogni vibrazione causata da un treno,un aereo o un camion,con la sensazione di traballare sempre,lo sguardo fisso al lampadario,i nervi che scattano ad ogni rumore,convinti però che la nostra terra in ginocchio si rialzerà grazie alle persone che la abitano e grazie anche alla grande solidarietà di chi arriva da altre zone e ha già vissuto drammi simili o di chi pur non avendoli mai vissuti è comunque arrivato o di chi non essendo qui ci è vicino con le parole o con le donazioni.
EMILIA TìN BòTA!!!!!

2 commenti:

  1. io ero preocupatissima per tutti i miei amici e capisco che un'esperienza così segna...ma davvero l'emilia saprà risollevarsi, la forza che ho sempre visto in voi è davvero unica...:-)

    RispondiElimina
  2. grazie,speriamo..in questi giorni son dovuta andare dalle parti dei paesi più devastati ed è veramente una roba agghiacciante

    RispondiElimina

Miagolate qui!!